Circolare n° 02/16 – Denuncia Annuale Rifiuti MUD

Il decreto legislativo 152/06 prevede, all’articolo 189, l’obbligo di effettuare
la denuncia annuale dei rifiuti con il Modello Unico di Dichiarazione (come da DPCM 21/12/2015 – G.U. n° 300 del 28/12/2015) relativamente alle movimentazioni di rifiuti effettuate durante il 2015.

Sono soggetti al MUD:

  • Produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  • Produttori iniziali di rifiuti NON pericolosi da lavorazioni industriali e artigianali e da impianti di trattamento rifiuti, acque, ecc. con più di 10 dipendenti
  • Impianti di destino (recupero e smaltimento di rifiuti prodotti da terzi)
  • Trasportatori e Intermediari di rifiuti senza detenzione
  • Soggetti che raccolgono trasportano, trattano e recuperano veicoli fuori uso
  • Soggetti coinvolti nella raccolta e nel trattamento dei RAEE (di cui al D.Lgs. 151/2005) e soggetti già iscritti al registro nazionale produttori di AEE

La scadenza della presentazione della dichiarazione è il 30 aprile 2016.

Le sanzioni previste in caso di dichiarazione omessa o in ritardo sono:
“i soggetti che non effettuino la comunicazione ivi prescritta ovvero la effettuino in modo incompleto o inesatto sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria da duemilaseicento euro a quindicimilacinquecento euro; se la comunicazione è effettuata entro il sessantesimo giorno dalla scadenza del termine stabilito ai sensi della legge 25 gennaio 1994, n. 70, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da ventisei euro a centosessanta euro”.

In allegato la scheda di prenotazione per la stesura della pratica MUD.

PDF CIRCOLARE 02-16

I commenti sono chiusi