Circolare n° 05/16 – Pagamento diritti annuali all’attività di gestione dei rifiuti

Con la presente Vi ricordiamo la scadenza del 30 aprile 2016 per il pagamento dei diritti
annui relativamente all’attività di gestione rifiuti, in ambito di:

  • ALBO GESTORI AMBIENTALI (trasportatori in proprio o di rifiuti di terzi)
  • IMPIANTI DI DESTINO (in procedura semplificata)
  • SISTRI

DIRITTI ANNUALI ALBO GESTORI AMBIENTALI

Per le Aziende iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali si ricorda che il 30 aprile scade il termine per il pagamento dei diritti annuali anno 2016.
Per importi e modalità di pagamento occorre seguire le indicazioni che la propria sezione regionale ha inviato a mezzo posta elettronica certificata (PEC) a tutte le imprese iscritte.
Si invita a prendere nota delle indicazioni riportate nella PEC, in quanto per alcune categorie gli importi sono stati aggiornati con DM 120/14, mentre per altre sono rimasti invariati (in ogni caso per visualizzare le tabelle attualmente vigenti potete accedere in forma diretta a: http://goo.gl/rkGXqX e sommare gli importi rispondenti alla Vs. categoria/classe di iscrizione).
Si invitano altresì le imprese la cui casella PEC è gestita dal proprio commercialista o dall'associazione di categoria, a farsi recapitare al più presto il messaggio della sezione regionale dell'Albo onde adempiere all'obbligo di pagamento nei termini previsti.
Ad oggi risulta che ci siano sezioni che non hanno inviato alcuna comunicazione in merito (in quanto non obbligate), ma si ricorda che il pagamento per le imprese è comunque obbligatorio entro il 30 aprile 2016, pena la sospensione dell'autorizzazione.
Vi ricordiamo infine che l'Albo Gestori Ambientali, così come molte altre amministrazioni pubbliche, oramai comunica con le aziende solamente tramite pec, quindi si consiglia di tenere sempre costantemente monitorate tali caselle di posta.

IMPIANTI DI DESTINO RIFIUTI DIRITTI ANNUALI PROVINCIA
Le imprese che effettuano operazioni di recupero di rifiuti in procedura semplificata ai sensi della norma di cui all’oggetto sono soggette al pagamento di diritti annui ai fini dell’iscrizione al Registro Provinciale delle Imprese che svolgono Recupero di rifiuti.
Il diritto da versare è in funzione delle quantità gestite relativamente alle tipologie come da D.M. 05/02/98 modificato dal D.M. 186/06 e deve essere corrisposto all’Ente Provincia (ad eccezione della REGIONE EMILIA-ROMAGNA come sotto indicato) ove è ubicato l’impianto di recupero, entro il 30 aprile 2015, secondo la seguente tabella:

CLASSE QUANTITA’ ANNUA RIFIUTO TRATTATO (t) IMPORTO
Classe 1  superiore o uguale a 200.000  € 774,80
Classe 2  superiore o uguale a 60.000 e inferiore a 200.000  € 490,70
Classe 3  superiore o uguale a 15.000 e inferiore a 60.000  € 387,40
Classe 4  superiore o uguale a 6.000 e inferiore a 15.000  € 258,25
Classe 5  superiore o uguale a 3.000 e inferiore a 6.000  € 103,30
Classe 6  inferiore a 3.000  € 51,65

 

Ricordiamo che il mancato pagamento dei diritti entro la scadenza può comportare la SOSPENSIONE dell’iscrizione, fino alla data di pagamento degli stessi.

Per le ditte il cui impianto è ubicato in regione EMILIA-ROMAGNA, da quest’anno i diritti devono essere pagati tramite un contro corrente diverso in quanto la Provincia non esercita più le funzioni istituzionali, sostituita ora da ARPAE.

I nuovi estremi per effettuare il versamento sono i seguenti:
Arpae - Agenzia regionale prevenzione, ambiente ed energia dell’Emilia-Romagna
via Po, 5 | 40139 Bologna
P.IVA e C.F. 04290860370

Istituto Tesoriere Unicredit S.P.A. – VIA Ugo Bassi 1 – BOLOGNA (BO), Conto corrente: IT 05 T 02008 02435 000104059154

Nella causale va indicato la SAC (Struttura Autorizzazione e concessioni) e la provincia di riferimento, la ragione sociale della ditta, l’indirizzo dell’impianto, il tipo di pagamento e la classe.

Esempio: ipotetico versamento per un impianto di recupero Ecoricerche:

“SAC Modena - Ecoricerche S.r.l. Via Regina Pacis 94 Sassuolo –

Versamento diritti Iscrizione registro art. 216 classe 4^”

 

SISTRI – Contributo 2016

Per le Aziende iscritte al SISTRI si ricorda che il 30 aprile scade il termine per il pagamento dei diritti annuali anno 2016.

Gli importi sono i medesimi dello scorso anno e sono riscontrabili nel Report Azienda; vi ricordiamo che per generare il report occorre collegarsi con il SISTRI tramite il proprio token usb e consultare la sezione “Gestione Aziende” alla voce “Pagamenti” (cfr. le indicazioni sotto riportate).

Le modalità con cui effettuare il pagamento sono invece disponibili sul sito sistri.it:
http://www.sistri.it/index.php?option=com_content&view=article&id=74&Itemid=59

Ricordiamo che il mancato pagamento dei contributi SISTRI è attualmente punito ai sensi dell’art..260bis comma 2 D.Lgs. 152/06 con una sanzione amministrativa pecuniaria da 15.500 a 93.000 euro, oggi ridotti della metà a seguito dell’entrata in vigore della legge.

Report AZIENDA SISTRI

1.) generazione report

Per generare il REPORT SISTRI, occorre accedere al sistema, visualizzare la schermata principale, cliccando su Gestione Azienda; nella schermata successiva, in alto, si clicca su pagamenti
Si clicca infine sulla destra di Contributo annuale 2016
Visualizziamo così l'importo da pagare.

2.) pagamento dei contributi SISTRI:

presso qualsiasi ufficio postale:
mediante versamento dell'importo dovuto sul conto corrente postale n. 2595427, intestato alla Tesoreria di Roma Succ.le Min. Ambiente SISTRI D.M. 17.12.2009 Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 – 00147 ROMA, indicando:

contributo SISTRI/anno 2016
il codice fiscale della ditta (operatore)
il numero di pratica comunicato dal SISTRI

presso gli sportelli del proprio istituto di credito:

mediante bonifico bancario alle coordinate
IBAN: IT56L 07601 03200 000002595427 CODICE BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX CIN: L ABI: 07601 CAB: 03200

N. CONTO: 000002595427

Beneficiario:
TESOR. DI ROMA SUCC.LE - MIN.AMBIENTE SISTRI D.M. 17.12.2009 - MIN.AMB.DG
TUT.TER.VIA C.COLOMBO 44 - 00147 - ROMA

In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:
contributo SISTRI/anno 2016
il codice fiscale della ditta (operatore)
il numero di pratica comunicato dal SISTRI

3) comunicazione avvenuto pagamento

Scansionare il pagamento effettuato creandoci il file relativo.
Accedere al SISTRI in gestione azienda- pagamenti, cliccando Inserisci Pagamento
Nella schermata inseriamo le tre parti :
a) l'importo, il CRO, la data del pagamento
b) la pratica da associare e l'importo cliccando sulla destra "associa pagamento"
c) caricare il file del pagamento scansionato in precedenza.

PDF CIRCOLARE 05-16

I commenti sono chiusi