CIRCOLARE n° 01/16 – Prossime scadenze in materia di Normativa Ambientale, sostanze pericolose e di Sicurezza sul Lavoro

In questa pubblicazione:

TASSE : Richiesta riduzione quota variabile della TARI
AMBIENTE: denuncia scarichi idrici
MATERIE PERICOLOSE: relazione ADR 2015
MATERIE PERICOLOSE: aggiornamento schede di sicurezza 2016
GESTIONE RIFIUTI: Mud 2016 (dati anno 2015)
GESTIONE RIFIUTI: obblighi SISTRI
GESTIONE RIFIUTI – trasporto rifiuti propri e di terzi: termine versamento diritti annuali Albo Nazionale Gestori Ambientali
GESTIONE RIFIUTI – recupero semplificato rifiuti di terzi: termine versamento diritti annuali ai sensi DM 350/98
GESTIONE RIFIUTI: Rifiuti di pile e accumulatori: comunicazione annuale delle quantità trattate
GESTIONE RIFIUTI: Comunicazione dati al CDC RAEE 2015
CONAI

TASSE

RICHIESTA RIDUZIONE QUOTA VARIABILE TARI.
Molti regolamenti Comunali nell’applicazione della TARI prevedono la possibilità, per le aziende che ne facessero richiesta entro il 31 Gennaio in alcuni casi ed entro il 20 Gennaio in altri, di richiedere uno sconto sulla quota variabile della tassa se si sono conferiti rifiuti assimilati a ditte terze autorizzate (comprovandone l’avvenuta alienazione), e quindi non al servizio pubblico.
La domanda va inoltrata ogni anno, pena la perdita dell’agevolazione, allegando i formulari dei conferimenti dei rifiuti effettuati nel corso dell’anno precedente.
I ns. uffici sono a Vs. disposizione per verificare le caratteristiche della tariffa e la richiesta da fare al gestore.

DENUNCIA SCARICHI IDRICI ED EMUNGIMENTO DA POZZI
Le aziende titolari di un’autorizzazione per lo scarico industriale delle acque reflue in fognatura o di prelievo di acqua da pozzo devono presentare entro il 31/01/2016 (o altra data di scadenza indicata nel regolamento del gestore della rete fognaria) il bilancio idrico relativo al 2015, sulla base del quale verrà conteggiato l’onere da pagare al gestore per lo scarico in fognatura.
Si invitano, comunque, le aziende a verificare le loro autorizzazioni allo scarico per verificare gli obblighi inerenti la compilazione dei bilanci idrici.
I ns. uffici sono a disposizione per assistere le aziende in questo specifico adempimento.

MATERIE PERICOLOSE

RELAZIONE ADR 2015 (scadenza prevista il 28 febbraio 2016)
Per le aziende soggette ad ADR, entro il 28 febbraio il consulente per la sicurezza deve
redigere la relazione annuale.

AGGIORNAMENTO SCHEDE DI SICUREZZA 2016
Tutte le aziende che immettono sul mercato nuove miscele, che sono soggette a schede di sicurezza, devono redigere la relativa schede secondo le disposizioni del Regolamento n.830/2015.
Tale obbligo vige anche per coloro che nel 2016 dovranno aggiornare le proprie schede (ad esempio qualora divengano disponibili nuove informazioni che possano incidere sulle misure di gestione dei rischi o nuove informazioni sui pericoli).
Il documento aggiornato dovrà essere inviato a tutti i clienti che hanno avuto una fornitura nei 12 mesi precedenti
I ns. uffici sono a disposizione per assistere le aziende in questo specifico adempimento.

GESTIONE RIFIUTI

MUD 2015 (scadenza prevista il 30 aprile 2016)
E’ prevista la dichiarazione dei rifiuti prodotti e/o gestiti nel 2015 da trasmettersi alle CCIAA competenti per territorio entro il 30 aprile 2016 tramite il medesimo modello dello scorso anno (il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2015 ha stabilito che il modello relativo alla dichiarazione 2015, pubblicato nel SO n. 97 alla GU n. 299 del 27/12/2014 è confermato).
L’invio dovrà avvenire esclusivamente per via telematica, ad eccezione delle denunce semplificate per le quali è consentito ancora l’invio cartaceo;
Come gli anni scorsi seguirà nostra circolare a fine febbraio con la modulistica necessaria per la raccolta dei dati (delega, carta identità LR, dati aziendali aggiornati, ecc.)
I ns. tecnici sono a disposizione per ogni eventuale informazione o chiarimento.

SISTRI
È stato prorogato di un altro anno i termini relativi all’applicabilità delle sanzioni SISTRI (Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti); dunque fino al 31 dicembre 2016 resta ancora obbligatoria la tenuta in modalità cartacea o elettronica dei registri di carico e scarico e dei formulari di identificazione dei rifiuti, contestualmente all’utilizzo delle schede SISTRI (scheda area movimentazione – scheda registro cronologico), ma non saranno sanzionabili gli errori di gestione delle stesse.
Come da nostra precedente circolare n 24/15 del 28/12/2015 rammentiamo che la proroga
al 31 dicembre 2016 NON riguarda invece:

  • l’iscrizione al SISTRI delle aziende obbligate all’utilizzo del sistema (ad es. per l’apertura di nuove sedi, variazione del numero complessivo di dipendenti, ecc.);
  • l’obbligo del pagamento dei contributi 2016 (entro il 30 Aprile 2016).

Sono infatti attive dal 01 Aprile 2015 e resteranno efficaci anche per tutto il 2016, le sanzioni amministrative pecuniarie da € 15.500 a € 93.000 nel caso di mancata iscrizione e/o omesso pagamento dei contributi (ai sensi dell’art. 260bis, commi 1 e 2 D.Lgs. 152/2006).
I ns. tecnici sono a disposizione per ogni informazione o chiarimento.

TRASPORTO DEI RIFIUTI - TERMINE VERSAMENTO DIRITTI ANNUALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI
Le imprese che trasportano rifiuti (propri o di terzi), iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali devono pagare il diritto annuale in base alla categoria e alla classe di appartenenza entro il 30 Aprile 2016.
Vi ricordiamo che l’Albo da alcuni anni ricorda la scadenza tramite pec e non più tramite
raccomandata; si raccomanda pertanto massima attenzione alle comunicazioni
I ns. tecnici della divisione Gestione Rifiuti-Ambiente sono a disposizione per ogni informazione o chiarimento.

RECUPERO SEMPLIFICATO DEI RIFIUTI DI TERZI - TERMINE VERSAMENTO DIRITTI ANNUALI
Le imprese iscritte al “Registro Provinciale delle Imprese che effettuano la Gestione dei rifiuti” devono pagare il diritto annuale in base alle tonnellate annue trattate ai sensi del DM 350/98 entro il 30 Aprile 2016.
I ns. tecnici della divisione Gestione Rifiuti-Ambiente sono a disposizione per ogni informazione o chiarimento.

RIFIUTI DI PILE E ACCUMULATORI: COMUNICAZIONE ANNUALE DELLE QUANTITÀ TRATTATE
Ai sensi dell’art. 10, comma 8, D.Lgs. n. 188/2008, come modificato dall’art. 1, comma 6, lettera a), D.Lgs. n. 21/2011, il 28 febbraio 2016 scade il termine entro il quale gli impianti di riciclaggio di rifiuti di pile e accumulatori devono comunicare, al Centro di coordinamento di cui all’art. 16, D.Lgs. n. 188/2008, con riferimento all’anno solare precedente, le informazioni relative ai quantitativi di rifiuti trattati (suddivisi per singole tipologie di pile e accumulatori) e alle percentuali di riciclaggio conseguite, con riferimento alle tre categorie di pile e accumulatori di cui all’Allegato III, punto 3, lettera b) (pile e accumulatori portatili, accumulatori industriali e accumulatori veicoli, secondo le sottofamiglie indicate nella tabella 1, Allegato III).
I ns. tecnici sono a disposizione per ogni eventuale informazione o chiarimento.

COMUNICAZIONE DATI al CDC RAEE 2015 (scadenza prevista il 30 aprile 2016)
Gli impianti che trattano RAEE devono iscriversi in un apposito elenco istituito dal Centro di Coordinamento RAEE (CdC RAEE) e sono tenuti a comunicare annualmente allo stesso le quantità trattate, entro il 30 aprile di ogni anno.
L’iscrizione deve essere effettuata anche dagli impianti che svolgono la sola attività di messa in riserva dei RAEE; L’iscrizione si effettua tramite il portale www.cdcraee.it

In caso di mancata iscrizione o di mancata comunicazione dei dati è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 20.000 euro.

I ns. tecnici sono a disposizione per ogni eventuale informazione o chiarimento.

CONAI
Con la presente siamo a ricordare le scadenze per la presentazione delle dichiarazioni import ed export CONAI per l'anno 2015/2016.

  • 20/01/2016 termine l’invio delle dichiarazioni import (modulo 6.2) inerenti al IV trimestre 2015 e/o alle dichiarazioni annuali per l’anno 2015.
  • 29/02/2016 termine per l'invio della dichiarazione di esportazione (moduli 6.5 per
  • procedura ex ante e modulo 6.5 fornitori, modulo 6.6 procedura ex post).
  • 20/04/2016 termine per invio dichiarazione import I trimestre 2016
  • 20/07/2016 termine per invio dichiarazione import II trimestre 2016
  • 20/10/2016 termine per invio dichiarazione import III trimestre 2016.

La periodicità delle dichiarazione import varia a seconda degli importi versati per l’anno
precedente.
Si ricorda che le dichiarazioni vanno caricate on- line sull'account della ditta in quanto CONAI non accetta più l'invio della modulistica tramite fax o e-mail.
Sul sito www.conai.org sono riportate le istruzioni per la registrazione e la creazione del proprio account.

PDF CIRCOLARE 01-16

I commenti sono chiusi